96- RASSEGNA STAMPA 2012 - Un esempio da seguire: la costituzione di un fondo d'erogazione <br />
RASSEGNA STAMPA 2012
ombrelloni da giardino, ombrelloni da esterno, gazebi da giardino, gazebi da esterno, soluzioni per esterno, gazebo esterno, ombrellone esterno Ombrelloni gazebi e soluzioni per l'esterno, gazebi da giardino ombrelloni da giardino e da esterno Ombrelloni gazebi e soluzioni per l'esterno, gazebi da giardino ombrelloni da giardino e da esterno Ombrelloni gazebi e soluzioni per l'esterno, gazebi da giardino ombrelloni da giardino e da esterno ombrelloni da giardino, ombrelloni da esterno, gazebi da giardino, gazebi da esterno, soluzioni per esterno, gazebo esterno, ombrellone esterno ombrelloni da giardino, ombrelloni da esterno, gazebi da giardino, gazebi da esterno, soluzioni per esterno, gazebo esterno, ombrellone esterno ombrelloni da giardino, ombrelloni da esterno, gazebi da giardino, gazebi da esterno, soluzioni per esterno, gazebo esterno, ombrellone esterno ombrelloni da giardino, ombrelloni da esterno, gazebi da giardino, gazebi da esterno, soluzioni per esterno, gazebo esterno, ombrellone esterno
I fondi d'erogazione sono un importante mezzo messo a disposizione dalle Fondazioni di comunità  come la Fondazione Clodiense. Questa fondazione ha già  tre fondi attivi ed operativi con i quali è riuscita a realizzare importanti iniziative!!!

 

Un importante esempio è il seguente...

DAL GESTO ANONIMO DI UN BENEFATTORE NASCE IL FONDO PER BAMBINI E ADOLESCENTI
Una donazione di 20mila euro ne ha permesso la creazione presso la Fondazione comunitaria della Valle d'Aosta Onlus. Saranno sostenute e cofinanziate attività di solidarietà sociale, beneficenza e pubblica utilità
La Fondazione comunitaria apre un fondo privato per bambini e adolescenti
Aosta - L'iniziativa è partita grazie ad una generosa donazione di 20mila euro. Questo nuovo fondo si affianca a quelli, patrimoniali e memoriali, già esistenti e istituiti presso la Fondazione e riportati sul sito www.fondazionevda.it

Ha chiesto di rimanere l'anonimato il benefattore che nei giorni scorsi ha versato 20mila euro alla Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta. Grazie a questa donazione l'Ente è riuscito ad aprire un fondo privato con cui saranno sostenute e cofinanziate attività, realizzate in Valle d’Aosta, di solidarietà sociale, beneficenza e pubblica utilità rivolte, in particolare, ai bambini e agli adolescenti.

Il Fondo potrà ricevere donazioni da chiunque, persona fisica o giuridica, fondazione, associazione riconosciuta e non riconosciuta che ne condivida le finalità.

“Questa come le altre donazioni – sostiene Marco Saivetto, vicepresidente della Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta – sono testimonianze importanti di come dare concretezza, anche nella comunità valdostana, ai valori del dono e della solidarietà. Per la Fondazione sono segnali importanti dell’autorevolezza e della fiducia che si è conquistata, dopo 4 anni di lavoro, non solo sul fronte istituzionale, ma anche da parte dei privati e della popolazione in generale”.

Questo nuovo fondo si affianca a quelli, patrimoniali e memoriali, già esistenti e istituiti presso la Fondazione e riportati sul sito www.fondazionevda.it

Fonte: Aostasera - Redazione